L’edizione 2015 del Festival Il Gusto della Memoria si terrà Sabato 7 e Domenica 8 Novembre al Cinema Trevi in Vicolo del Puttarello 25 a Roma. Ecco il programma delle due giornate: 7 Novembre: 18:30 – Apertura del Festival, Proiezione dei film vincitori dell’edizione 2014 19:00 – “C’era una volta in Cina… e c’ero anch’io” di Nino Azzarello 19:30 – “Registro di Classe” (2015) di Gianni Amelio e Cecilia Pagliarani, alla presenza dei registi 21:00 – Proiezione dei film in concorso 8 Novembre: 18:30 – Proiezione dei film in concorso 19:30 – Cineteca Nazionale, Università La Sapienza – nosarchives.compresentano: Progetto di Restauro e Pubblicazione di un film amatoriale girato da Carlo Ludovico Bragaglia 20:15 – Aperitivo 20:30 – Premiazione dei film in concorso 21:30 – Pasta Nera” di Alessandro Piva – presentato da Enrico Bufalini dell’Archivio Storico Istituto Luce Cinecittà e dal regista   Partecipate all’evento Facebook! – https://www.facebook.com/events/406477109547661/ Per maggiori info Il Gusto Della Memoria 2014  
Read More
Siamo lieti di comunicare che, dopo il prezioso patrocinio dell’UNESCO Italia, anche l”Assessorato Cultura e Sport di Roma Capitale ha deciso di supportare il nostro festival!    
Read More
Siamo orgogliosi di presentarvi la giuria dell’edizione 2015 de Il Gusto della Memoria!   Pupi Avati, all’anagrafe Giuseppe Avati (Bologna, 3 novembre 1938), è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore italiano. Laureto in Scienze Politiche, ha inseguito fin da ragazzo il sogno del cinema, frequentando corsi di regia e cimentandosi con la macchina da presa. Nel 1968 debutta  con Balsamus, l’uomo di Satana. Nel 1976 dirige La casa dalle finestre che ridono, la favola nera di un pittore pazzo morto suicida che con gli anni è divenuto un film di culto per gli appassionati. Con Una gita scolastica (1983) il regista passa alla commedia, mettendo definitivamente a punto il suo stile personale, minimalista e intimo, che diventerà una costante nella sua produzione successiva. Nel 1984 il suo film Noi tre vince il premio speciale per i valori tecnici alla Mostra di Venezia, e nel 1989 Storia di ragazzi e di ragazze ottiene il David di Donatello per la migliore sceneggiatura. Nel 1993 presenta a Cannes il suo film più ambizioso, Magnificat. Dopo Il testimone dello sposo (1997), Avati dirige La via degli angeli (1999), ambientato nei primi del Novecento nella campagna emiliana, I cavalieri che fecero l’impresa (2000), tratto […]
Read More